L'Acceleratore Lineare

La tecnologia per la radioterapia prevede l'utilizzo di un acceleratore lineare. Apparecchiatura all’avanguardia che permette, attraverso l’emissione di raggi X o di elettroni, di somministrare una dose di energia variabile a seconda della profondità e del tipo di tumore. In base al tipo di neoplasia il trattamento radioterapico può essere utilizzato come unico ausilio o in associazione ad altre strategie terapeutiche, quali chirurgia e chemioterapia. Attraverso l'acceleratore lineare è possibile "colpire" in maniera mirata e precisa la sola zona interessata dalla neoplasia; durante il trattamento si distruggono i tessuti malati preservando i tessuti e gli organi sani vicini. Ciò è reso possibile dalla pianificazione personalizzata tridimensionale, che viene effettuata utilizzando una scansione TC.

Posizionamento di Precisione

L’animale viene posizionato all’interno di particolari strutture.
Nello specifico, una volta addormentato, viene sistemato in un box di plexiglass con all'interno un cuscino per la radioterapia e con la testa immobilizzata, grazie all'applicazione di un’impronta dell’arcata superiore dentale. Ciò permette di riposizionare l’animale con precisione millimetrica durante tutte le sedute di radioterapia in una posizione assolutamente sovrapponibile a quella assunta durante la scansione TC, che è quella su cui è stato costruito il piano di trattamento.
 
Pochi minuti senza dolore

Le applicazioni hanno una durata media di qualche minuto e sono assolutamente indolori.
Prima di ogni seduta di radioterapia vengono utilizzati sistemi di controllo, per essere certi che il trattamento possa essere effettuato al meglio. Il paziente, se le sue condizioni cliniche lo consentono, dopo il trattamento può tornare nel suo ambiente familiare senza alcun pericolo per altri animali o persone.