La dermatologia veterinaria studia la cute, il pelo e le patologie possibili dei nostri animali e le malattie ad esse associate. Attraverso una visita dermatologica è possibile valutare lo stato di salute della cute ma anche dell'animale in generale.

Clinica Veterinaria Cascina

Via Tosco Romagnola Ovest 338 56012 Calcinaia
Come raggiungerci 0587 423123

Anche nei nostri animali, proprio come nell’uomo, esiste un’ allergia verso i pollini di erbe e alberi, muffe e sostanze prodotte da acari.
Il termine utilizzato per definire questa malattia è dermatite atopica o atopia.

Le sostanze che causano l’allergia sono chiamate allergeni e penetrano nell’organismo per via inalatoria o attraverso la cute: nei confronti di queste sostanze, il sistema immunitario dei soggetti predisposti, risponde in maniera esagerata.
I primi segni di atopia si manifestano nel cane tra i sei mesi e i tre anni di età, mentre nel gatto l’età di insorgenza può essere molto variabile, ma comunque alla base di questa malattia esiste una predisposizione genetica

Nell’uomo i sintomi sono sia respiratori che dermatologici mentre nei nostri animali il segno principale è il prurito, nel cane soprattutto su muso, zampe, ascelle, inguine e padiglioni auricolari.
Quando il prurito è presente già da diverso tempo si possono osservare anche eritema, papule ,pustule, alopecia, ispessimento e colorazione più scura della cute e del pelo.
La maggior parte dei cani atopici soffre anche di otite esterna

Nel gatto invece il prurito si può manifestare con leccamento eccessivo a tal punto da provocarsi strappamento del pelo ed escoriazioni

La diagnosi di atopia si basa sulla storia clinica, sul tipo e sulla distribuzione delle lesioni cutanee e del prurito, e sull’ esclusione di tutte le altre patologie che causano il prurito (parassitarie, batteriche, allergie alimentari)
Non esiste infatti un esame che ci permetta di fare una diagnosi rapida, e i test allergologici, hanno il solo scopo di identificare gli allergeni col fine di instaurare una terapia iposensibilizzante

Se il vostro animale è atopico, non esiste una terapia in grado di guarirlo definitivamente, l’obiettivo terapeutico è infatti quello di controllare il prurito nel miglior modo possibile e con la quantità minima di farmaco.
Attualmente abbiamo a disposizione la terapia iposensibilizzazione (che nel linguaggio comune viene chiamata “vaccino”).
Questa terapia dà buoni risultati, in assenza di effetti collaterali, nel 75% dei pazienti. I miglioramenti, se presenti, sono visibili dopo 4-6 mesi di terapia e in questo caso è consigliabile continuare la terapia per tutta la vita, somministrando il vaccino ogni mese.
La terapia iposensibilizzante non sempre è possibile o efficace.

Altri farmaci utilizzabili sono: Lokivetmab (anticorpo monoclonale), Oclacitinib e Ciclosporina (modulatori del sistema immunitario), cortisone e con efficacia minore e non sempre presente, gli antistaminici e gli acidi grassi essenziali.

La scelta del farmaco dipende dalla gravità del prurito e dalla stagionalità o meno, e nei casi più complicati, può essere necessario anche associare più prinicipi attivi.

La shampoo terapia può essere un ottimo supporto nel trattamento dei cani con dermatite atopica con concomitanti infezioni batteriche o fungine o problemi di desquamazione.

In commercio esistono numerosissimi tipi di shampoo con proprietà diverse che andrebbero utilizzati su consiglio del proprio medico veterinario, in base alle specifiche problematiche.

Clinica Veterinaria Cascina

Via Tosco Romagnola Ovest 338 56012 Calcinaia
Come raggiungerci 0587 423123