Criptorchidismo nel cane

Si definisce criptorchidismo la condizione per la quale uno o più testicoli non sono scesi nello scroto. Spesso entrambi i testicoli scendono ai due-quattro mesi di età, ma per qualche individuo può volerci più tempo.

Se entrambi i testicoli non sono scesi entro i sei-otto mesi di età, si parla solitamente di criptorchidismo. Un malinteso comune è che nel cucciolo sia sufficiente massaggiare il testicolo per farlo scendere. Questo non è vero, tuttavia se il cucciolo per contrazione muscolare fa salire il testicolo nel corpo (ad esempio per il freddo) potrebbe sembrare criptorchidismo. In tal caso è vero che un massaggio può aiutare a far scendere il testicolo.

Il criptorchidismo è più comune nei cani di razza piccola e si presenta solitamente nell’1-10% della popolazione maschile. La condizione è ereditaria ma può saltare una o più generazioni. I cani con questa condizione non dovrebbero essere usati per l'accoppiamento.

Causa

I testicoli si sviluppano durante la vita fetale dalle gonadi presenti nell'addome. In seguito scendono seguendo il cosiddetto canale inguinale, il passaggio tra la cavità addominale e lo scroto. In caso di criptorchidismo, uno o entrambi i testicoli rimangono all'interno della cavità addominale o del canale inguinale. Nell'ultimo caso spesso si può sentire il testicolo tramite palpazione, come un rigonfiamento nell'inguine.

Sintomi e diagnosi

Il sintomo principale del criptorchidismo è che il cane maschio non ha entrambi i testicoli nello scroto a circa sei mesi di età. Oltre alla verifica manuale, il veterinario può anche eseguire un'ecografia dell'addome per rilevare la presenza del testicolo. Se questo è molto piccolo può essere difficile identificarlo con l'ecografia.

In casi rari può esservi torsione del testicolo, che può avvenire sia quando il testicolo è nello scroto, sia quando è nella cavità addominale. Un testicolo ritorto criptorchidico procura forti dolori addominali e deve essere trattato con urgenza.

Un testicolo criptorchidico spesso si trasforma in tumore, senza sintomi evidenti nelle prime fasi.

Terapia

Il cane criptorchidico va castrato, in parte per evitare un tumore ai testicoli, in parte per evitare che sia usato per la riproduzione. Se il testicolo si trova nello scroto viene rimosso in modo normale, ma per rimuovere il testicolo non sceso è spesso necessaria un’operazione all'addome.

Prognosi

Un cane criptorchidico castrato ha le stesse previsioni di vita di tutti gli altri cani castrati. L’unico effetto collaterale è che il cane castrato tende a mettere su peso, quindi dovrà seguire una dieta ipocalorica.