Demodicosi nel cane

La demodicosi o rogna rossa, causata dall'acaro demodex, è una malattia della pelle che può manifestarsi con gravità diverse, con sintomi molto blandi o gravi perdite di pelo e infezione dei bulbi piliferi. L’acaro demodex viene trasmesso dalla femmina ai cuccioli alla nascita ma spesso non dà problemi, è infatti considerato parte della normale flora batterica dei cani.

I cani che sviluppano la demodicosi hanno un sistema immunitario debole a causa di una disfunzione dei globuli bianchi. Il sistema immunitario non è in grado di tenere sotto controllo la popolazione degli acari demodex che si moltiplicano causando infiammazione. La malattia è più comune in alcune razze, come staffordshire bullterrier, american staffordshire terrier, bullterrier e pinscher nano. Sono in corso degli studi per capire come la malattia venga trasmessa da madre a figlio nelle razze più colpite.

Diversi tipi di demodicosi

Demodicosi locale

Questa forma è la più leggera. Il cane mostra 1-5 piccole zone senza pelo, che di solito guariscono spontaneamente senza provocare disturbi di alcun tipo.

Demodicosi generalizzata giovanile

Questa forma colpisce i cuccioli di età inferiore ai 18 mesi. Sono visibili più di 5 zone senza pelo, o grandi zone con caduta di pelo. Il veterinario può anche trovare l'acaro sulle zone di pelle che sembrano sane. I cani con demodicosi nelle zampe sono sempre considerati appartenenti a questa categoria. La forma generalizzata di demodicosi richiede di solito un trattamento prolungato.

Demodicosi adulta

Una variante che colpisce i cani adulti. In questa forma, il cane è solitamente immunodepresso, spesso ha già avuto una malattia grave oppure segue una terapia con farmaci immunosoppressori. In questi casi la presenza dell’acaro demodex può indicare che il cane sta sviluppando un’altra malattia.

Sintomi

L’acaro demodex vive vicino ai bulbi piliferi e causa infiammazioni che portano alla caduta del pelo, per questo il sintomo più comune è l’alopecia.

Nella demodicosi generalizzata, il cane presenta vaste zone senza pelo. Possono formarsi arrossamenti e piccole infezioni sulla pelle, che possono avere l'aspetto di “pustole”.

Diagnosi

L'acaro demodex non è visibile a occhio nudo. Il veterinario avrà bisogno di prelevare campioni della pelle da osservare al microscopio. In alcuni casi è necessario anche effettuare una biopsia per rilevare la presenza del demodex, soprattutto per la demodicosi delle regioni digitali.

Terapia

Esistono diverse terapie, in parte con preparati topici, in parte con farmaci da assumere oralmente. La terapia è abbinata a shampoo antibatterici per impedire infezioni secondarie dei bulbi piliferi e favorire la guarigione della pelle. In alcuni casi la pelle è talmente infettata che il cane va trattato con antibiotici.

Il veterinario monitora la risposta al trattamento effettuando periodici test di raschiamento, solitamente a distanza di un mese. Il cane è guarito quando si hanno almeno due test negativi a un mese di distanza l'uno dall’altro. È normale che la terapia prosegua per diversi mesi, talvolta il cane dovrà seguire il trattamento per tutta la vita per tenere la malattia sotto controllo.

Da ricordare

Se il cane ha sofferto di demodicosi è bene informarne il veterinario, poiché un trattamento ad esempio a base di cortisone può causare una ricaduta. I cani con demodicosi generalizzata giovanile non dovrebbero essere usati per la riproduzione.