Infezione delle vie urinarie nel cane

Le vie urinarie e la vescica sono in linea di principio prive di batteri in un cane sano, ad eccezione delle parti esterne dell'uretra e dell'apertura urinaria (vagina/pene).

Causa

Un'infezione delle vie urinarie si sviluppa quando i batteri provenienti dalla parte esterna delle vie urinarie si diffondono nell'uretra e nella vescica e causano un'infezione e un'infiammazione della mucosa. In casi più rari i batteri possono anche diffondersi alle vie urinarie attraverso il sangue.

In molti casi vi è una causa sottostante che innesca un’infezione delle vie urinarie nel cane. Ad esempio, i calcoli o i cristalli delle vie urinarie possono aprire la strada ai batteri. I soggetti diabetici presentano più facilmente infezioni delle vie urinarie perché presentano zucchero nelle urine, che rappresenta una fonte di nutrimento per i batteri. Anche un cattivo funzionamento dei reni può provocare infezione alle vie urinarie. Altri fattori possono esporre il cane a una maggiore incidenza di infezioni delle vie urinarie, come lo svuotamento incompleto della vescica (che può avere cause anatomiche), alterazioni del pH e della normale flora batterica delle vie urinarie esterne, tumori nelle vie urinarie ecc.

Le femmine sono colpite da questi disturbi in misura maggiore rispetto ai cani maschi. Le femmine giovani possono avere problemi di infezioni ripetute delle vie urinarie prima del primo calore.

Sintomi

I cani che presentano infezione alle vie urinarie urinano spesso. La minzione risulta dolorosa e solo piccole quantità di urina fuoriescono, a volte miste a sangue. Le condizioni generali del cane possono essere alterate e il cane può presentare febbre, mangiare meno e mostrare sintomi di dolore dall'addome.

Diagnosi e terapia

Se si sospetta un’infezione delle vie urinarie, si preleva e analizza uncampione di urina del cane. Il campione di urina deve essere prelevato nel modo più sterile possibile. Quando il cane urina, l'urina conterrà batteri provenienti dalle vie urinarie inferiori, che potrebbero alterare i risultati del campione di urina. È importante pulire gli organi genitali prima di prelevare un campione di urina, fare il test al mattino e avere cura di prelevare l’urina nella parte centrale del getto (cioè non la prima che fuoriesce quando il cane inizia a urinare). Presso l’ospedale veterinario un campione di urina può essere prelevato attraverso un catetere oppure un’incisione nella vescica per via addominale (aiutandosi con un'ecografia); in questo modo il campione non viene contaminato dai batteri presenti nelle vie urinarie inferiori.

Il campione di urina viene analizzato per densità, presenza di zuccheri, proteine, batteri, cellule infiammatorie, cristalli. Se vi è sospetto di infezione si realizza anche una cultura batteriologica per sapere quale è il tipo di batteri in crescita nella vescica e il tipo di antibiotici da utilizzare.

Al fine di escludere l'esistenza di qualsiasi altra malattia che rende il cane più incline alle infezioni delle vie urinarie si può fare un’ecografia della vescica e dei reni. Con l’ecografia è possibile rilevare alterazione nei reni e nella parete della vescica (polipi, tumori, infiammazione). Un esame ecografico scongiura inoltre malformazioni anatomiche delle vie urinarie. A volte l'esame è completato con laradiografia della cavità addominale, con la quale si può rilevare la presenza di calcoli nei reni, nell’uretere e nella vescica.

I cani con malattie come diabete, insufficienza renale e malattia di Cushing sviluppano più facilmente infezioni delle vie urinarie ed è quindi necessario tenere queste malattie sotto controllo per evitare ricadute.

Un'infiammazione della vescica viene trattata con farmaci analgesici e antinfiammatori. L'estratto di mirtillo rosso può aiutare a acidificare le urine e prevenire l'adesione di alcuni tipi di batteri alla parete vescicale. È importante che il cane beva abbondantemente in modo che i batteri e le cellule infiammatorie vengano eliminati insieme alle urine.

NOTA - I casi più difficili di infezioni delle vie urinarie non trattate possono causare la migrazione dei batteri lungo il tratto urinario (uretere) e causare infezioni ai reni, che possono portare a gravi malattie.