Artrosi nel gatto

Nel gatto come nell'uomo, l'artrosi è solitamente una condizione legata all'età. La malattia si manifesta gradatamente e il gatto si adatta a poco a poco alla situazione, per questo può essere difficile capire che prova dolore.

L'articolazione è composta da capsula articolare, legamenti, cartilagine e liquido sinoviale, circondati e protetti da tendini e muscoli. La cartilagine è un materiale complesso che nell'individuo adulto è composto per il 70% di acqua. Il liquido sinoviale trasferisce nutrienti quali glucosio, ossigeno e amminoacidi alla cartilagine, una membrana elastica con la funzione di ammortizzare gli urti.

Le parti mobili dell'articolazione sono racchiuse nella capsula articolare, piena di liquido sinoviale che funge da lubrificante e riduce la frizione tra le parti dell'articolazione. La quantità di liquido presente dipende dai movimenti e dalla pressione esercitata sull'articolazione. Il liquido sinoviale fornisce nutrimento sia alla cartilagine che ai legamenti.

Causa

L'artrosi può manifestarsi senza che vi siano evidenti fattori scatenanti, oppure in seguito a una patologia delle articolazioni come può essere la displasia dell'anca o del gomito, lussazione della rotula del ginocchio, osteocondrite oppure dopo un trauma come una frattura o la rottura del legamento crociato.

L'artrosi provoca una riduzione della mobilità, in parte a causa di depositi o ispessimento della capsula articolare, in parte a causa del dolore alle estremità. Nelle fasi avanzate della malattia, si sentono crepitii (scricchiolii) quando l'articolazione viene piegata e stirata.

Con il degradarsi dell'articolazione colpita da artrosi, la cartilagine si consuma esponendo l'osso e provocando forti dolori. Il corpo compensa questa situazione creando un sovraosso attorno all'articolazione, per limitare i movimenti e quindi ridurre il dolore delle ossa che sfregano l'una contro l'altra.

Un cambiamento nella muscolatura o il sovraccarico di altre articolazioni può essere una conseguenza dell'errata ripartizione del peso dovuta a un'articolazione dolorante. Questo a sua volta porta a dolori muscolari, che a volte possono essere più invalidanti per il gatto del dolore all'articolazione.

Sintomi

I sintomi dell'artrosi possono variare molto. Alcuni gatti che soffrono di artrosi vivono senza problemi per molti anni.

I sintomi più comuni sono diversi gradi di zoppicamento o rigidità, che si notano maggiormente quando il gatto si alza dopo aver riposato. Talvolta i gatti non mostrano sintomi se non quando iniziano ad avere problemi a saltare. Il gatto si sdraia volentieri in posti caldi e in zone più basse rispetto a prima. Il grado di zoppia e di rigidità varia anche a seconda delle stagioni.

Nelle prime fasi della malattia, il gatto può zoppicare solo in alcuni momenti, poi il dolore diventa più costante ed è presente anche nei momenti di riposo.

Altri sintomi:

Quando è necessario andare dal veterinario?

Se il gatto non smette di zoppicare entro 14 giorni nonostante il riposo, oppure se mostra altri sintomi tra quelli indicati sopra e si sospetta un'artrosi.

Come si effettua la diagnosi?

L'artrosi è caratterizzata da dolore delle articolazioni, ridotta mobilità articolare, gonfiore e diversi gradi di infiammazione e zoppicamento. Come detto in precedenza, il dolore muscolare è molto frequente nei casi di artrosi. Un muscolo o un gruppo di muscoli può risultare teso o indolenzito, perché il gatto evita di appoggiare sull'arto dolorante. In caso di artrosi agli arti posteriori, spesso sono i muscoli della schiena ad essere tesi e doloranti, per una protratta posizione errata.

Dopo la visita clinica, si possono effettuare ulteriori esami radiografici per un'eventuale approfondimento della condizione e la sua possibile evoluzione. Non è inusuale che una causa dell'artrosi sia l'osteocondrosi (uno sviluppo anomalo dello scheletro). Alcune articolazioni sono più soggette all'artrosi rispetto ad altre. Le più colpite sono gomiti, anche, ginocchia, il collo e le dita. Meno colpite sono le spalle e i polsi.

La giusta terapia e una dieta speciale possono aiutare ad ottenere buoni risultati nel gatto.

Terapia farmacologica

Una parte importante della terapia dell'artrosi è ridurre l'infiammazione. Con i farmaci giusti, si può ottenere un affievolimento del dolore e migliorare la qualità della vita del gatto. Alcuni animali non hanno bisogno di antinfiammatori e antidolorifici.

Che cosa si può fare?

Movimento

È difficile influire sull'attività fisica del gatto, spesso l'animale limita spontaneamente i movimenti che causano dolore.

Sovrappeso

Un aumento del carico meccanico dovuto a un eccesso di peso corporeo può accelerare il logoramento della cartilagine. In uno studio sui gatti con artrosi, la riduzione del peso ha mostrato una riduzione del dolore e un minor bisogno di farmaci.

Se il gatto è sovrappeso, sono disponibili mangimi speciali a basso contenuto di grassi e con maggiore apporto di fibre, che favoriscono e facilitano la perdita del peso in eccesso. La perdita di peso si ottiene molto più facilmente se il gatto viene pesato regolarmente e segue una dieta stabilita dalla clinica o dal veterinario.

Riabilitazione

Spesso la riabilitazione dà ottimi risultati nei casi di artrosi, soprattutto se abbinata ad altri trattamenti. Lo scopo della riabilitazione è impedire un'ulteriore rigidità della capsula articolare e della muscolatura conseguente all'inattività, e ripristinare una mobilità totale. La riabilitazione aiuta anche a rilassare e tonificare i muscoli e a ripristinarne il vigore, oltre ad avere un effetto antidolorifico. Vi sono diverse tecniche di riabilitazione.

Il massaggio è un trattamento rilassante dei tessuti molli, che migliora la circolazione nei muscoli, aiuta a decontrarli e libera gli ormoni antidolorifici prodotti naturalmente dal corpo. I muscoli e i tendini riacquistano elasticità, e l'effetto rilassante si estende al sistema nervoso autonomo aiutando il gatto ad essere meno stressato e agitato. Il massaggio è molto apprezzato sia dal gatto che dal proprietario.

Il TENS si usa per le condizioni dolorose sia acute che croniche, soprattutto quelle a carico di articolazioni, scheletro, muscoli, pelle, organi interni o sistema nervoso.

L'agopuntura è una terapia efficace contro il dolore di muscoli, articolazioni, tendini, legamenti e scheletro. Spesso viene affiancata ad altre terapie farmacologiche o antinfiammatorie, oppure viene effettuata come terapia alternativa.

Poiché i gatti non amano l'acqua, al posto delle attività in acqua vengono preferiti altri metodi.