Cataratta nel gatto (stella grigia)

Nella cataratta, il cristallino dell'occhio diventa opaco. Questa condizione si chiama anche stella grigia.

Le cause della cataratta possono essere varie: la condizione può essere ereditaria oppure verificarsi come effetto secondario di un’altra malattia/lesione. Spesso si vedono i sintomi della cataratta ereditaria quando il gatto è adulto, di solito sopra i 6 anni, ma talvolta si nota un’opacità del cristallino già quando il cucciolo apre gli occhi. In alcune razze, come il Russian blue, il birmano e il persiano, si sono registrati casi di cataratta ereditaria.

La cataratta può manifestarsi in seguito ad un'infiammazione dell’iride, se è stata trascurata per lungo tempo. Allo stesso modo l'infezione all'occhio può passare al cristallino e portare alla cataratta. La condizione può anche essere la conseguenza di un trauma, ad esempio un morso.

La cataratta causata dal diabete è comune nel cane ma di solito non colpisce il gatto.

Sintomi

Il cristallino si ispessisce gradatamente e assume un colorito biancastro o azzurrato. A mano a mano che il cristallino perde trasparenza, una minore quantità di luce raggiunge la retina e quindi la vista peggiora. Se entrambi gli occhi sono colpiti, il gatto finisce con il diventare cieco.

Diagnosi

Il veterinario effettua un esame approfondito dell'occhio e somministra atropina per dilatare la pupilla e poter ispezionare le parti profonde. Se il veterinario sospetta una cataratta causata da una patologia, effettua ulteriori esami, ad esempio del sangue o delle urine. Altri esami oculistici che possono essere utili sono l’ecografia e l’elettroretinografia (ERG).

Terapia

È impossibile trattare la cataratta farmacologicamente. Se questa condizione è causata da una patologia, si tratta la malattia per frenare il peggioramento del cristallino. L’intervento chirurgico sulla cataratta prevede la rimozione del cristallino opacizzato e l’inserimento di un cristallino sintetico.

Prognosi

Se il gatto ha una riduzione lenta e progressiva della vista, spesso si adatta alla nuova situazione. I gatti che stanno in casa e perdono la vista riescono ad orientarsi comunque nell’ambiente casalingo, mentre la cecità è un notevole handicap per i gatti abituati a stare fuori.