Consigli dopo l’anestesia o la sedazione del gatto

È importante tenere il gatto sotto controllo nei primi giorni dopo un’anestesia o una sedazione. Il gatto può mostrare stanchezza oppure può aggirarsi per casa, può essere irrequieto al risveglio dall'anestesia. Può anche avere nausea, causata dalla stessa anestesia oppure come effetto collaterale degli antidolorifici. La reazione a diverse forme di anestesia è individuale.

Si consiglia di preparare un giaciglio caldo per il gatto al ritorno a casa, preferibilmente a livello del pavimento. Controllare la temperatura corporea se qualcosa sembra non andare per il verso giusto. La normale temperatura corporea nel gatto è 38-39°C. Assicurarsi anche che il gatto urini normalmente dopo il ritorno a casa. Alcuni gatti hanno problemi di ritenzione idrica per alcuni giorni dopo l'operazione.

Se al gatto è stato inserito un tubo per la respirazione nella gola, potrà mostrare una leggera tosse secca per alcuni giorni dopo l'anestesia.

Proporre da bere o da mangiare solo quando il gatto è completamente sveglio. Iniziare preferibilmente con l'acqua, per assicurarsi che il gatto riesca a trattenerla. In seguito si può dare una piccola porzione di cibo.

Seguire attentamente i consigli del veterinario su cosa fare una volta tornati a casa, eventuali cure e attività fisica. Questi variano a seconda del tipo di operazione a cui è stato sottoposto.