L'asma nel gatto

L'asma è una patologia delle vie aeree che può colpire i gatti di entrambi i sessi. L'asma si manifesta solitamente quando il gatto è giovane o di mezza età, i gatti siamesi sono più colpiti rispetto ad altre razze.

Sintomi

Il gatto che soffre di asma presenta vari gradi di difficoltà a respirare. Altri sintomi come tosse, starnuti e respirare a bocca aperta possono essere presenti. La difficoltà respiratoria è provocata dal fatto che i dotti bronchiali si riempiono di muco e/o si contraggono, con la conseguenza che il flusso d'aria si riduce. Se la condizione persiste per lungo tempo e colpisce un alto numero di bronchi, nei casi più gravi può portare alla morte.

I gatti che sviluppano sintomi gravi devono essere portati al più presto dal veterinario, facendo attenzione a rendere il trasporto il meno stressante possibile per l'animale: lo stress infatti può peggiorare ulteriormente i sintomi.

Diagnosi

La diagnosi viene fatta con una radiografia ai polmoni che permetta di escludere altre cause legate alla difficoltà respiratoria, come ingrossamento del cuore, liquido nei polmoni (edema polmonare) o cancro. Solitamente la diagnosi può essere stabilita partendo dall'anamnesi del gatto e da una radiografia ai polmoni, ma talvolta è necessaria anche l'analisi di un campione di cellule. Per prelevare il campione si fa scendere una cannula nei polmoni attraverso la trachea. Il prelievo avviene con gatto narcotizzato o fortemente sedato (farmaci con effetto calmante). ¨

Terapia

I gatti con difficoltà respiratoria che hanno bisogno di un maggiore apporto di ossigeno possono essere messi in una gabbia per ossigenoterapia. Sovente viene somministrato un calmante per evitare che lo stress peggiori la condizione, oltre a broncodilatatori e antinfiammatori per i polmoni.

È utile identificare la causa dell'asma e rimuoverla dall'ambiente in cui vive il gatto in modo da evitare una ricaduta. Non sempre è facile, e in tal caso il gatto dovrà seguire una terapia per ridurre i sintomi, a base di farmaci steroidei e/o broncodilatatori. Se il gatto lo accetta, la terapia può essere somministrata con inalatore 1-2 volte al giorno, con una piccola mascherina da tenere sul naso dell'animale. Il vantaggio dei farmaci da inalare è che hanno meno effetti collaterali. Entrambi questi farmaci sono anche disponibili come compresse.

Se la terapia viene introdotta in tempo, la prognosi è buona. Molti gatti non hanno ricadute per anni.

Da ricordare:

L'asma peggiora a causa di inquinanti atmosferici come il fumo di sigaretta, i pollini, la polvere della lettiera o dei tappeti. Lo stress può peggiorare la condizione. È quindi importante: