Lipoma nel gatto

Il lipoma è un tumore benigno composto da tessuto adiposo. Il tumore può presentarsi ovunque nel tessuto connettivo del corpo, ma spesso si ritrova nell’ipoderma.

I lipomi, o fibrolipomi, non sono molto comuni nel gatto e si vedono principalmente negli individui anziani. Si tratta di tumori benigni ma possono formarsi in punti problematici e dare fastidio. In casi più rari il lipoma può prodursi all’interno del corpo, ad esempio tra diverse fasce muscolari, nell'addome o nel torace.

Sintomi

È facile rilevare un lipoma negli strati profondi dell'epidermide accarezzando il gatto. Nei gatti a pelo corto il lipoma è visibile come un'escrescenza. I lipomi sono solitamente rotondi od ovali, abbastanza morbidi e cedevoli. Il gatto non mostra sintomi, ma se il tumore si trova in un punto in cui la pelle è sottile, come sul muso o sulle zampe, può dare fastidio poiché tira la pelle.

Se il lipoma si forma all'interno del corpo e preme su un organo, si possono vedere sintomi correlati all'organo interessato. Un lipoma dietro l'occhio fa sporgere l'occhio. Un lipoma all'interno di un muscolo può provocare rigidità e zoppicamento se preme su vasi sanguigni e nervi, può far gonfiare la zampa se impedisce il flusso linfatico.

Diagnosi

Durante l’esame clinico il veterinario effettuerà la palpazione del lipoma e i linfonodi più vicini. Anche se il lipoma ha spesso caratteristiche molto tipiche, non è possibile stabilire una diagnosi certa solo toccandolo. Di preferenza si prelevano dei tessuti da analizzare, cosa che però richiede un intervento chirurgico per la biopsia o la rimozione dell'intero tumore. Per questo si preferisce una soluzione meno invasiva con il cosiddetto agoaspirato, durante la visita dal veterinario. Con una sottile cannula si prelevano cellule dal lipoma, da analizzare al microscopio. Se la materianprelevata è composta unicamente da grasso è certo che si tratta di un lipoma, una massa di grasso appunto.

Terapia

L'unico modo per rimuovere un lipoma è chirurgicamente. In alcuni casi si può anche evitare di intervenire, soprattutto se il tumore cresce lentamente e si trova in un punto in cui non dà fastidio al gatto. In particolare questo vale per gli individui anziani, oppure quelli che per altri motivi correrebbero maggiori rischi se sottoposti ad anestesia. Nei casi in cui si valuta la possibilità di intervento, è meglio effettuarlo al più presto, perché sia l'intervento che la guarigione sono più difficoltosi per tumori più grandi.