Gli animali domestici e il Covid19

Sul web e sui social continuano a rincorrersi informazioni errate e pericolose che riguardano i nostri animali da compagnia. La verità è sempre quella: non rappresentano un pericolo in tempi di Covid!

AniCura intende chiarire la propria posizione in merito al confinamento degli animali domestici a causa dalla pandemia da COVID-19.

È stato infatti pubblicato da alcuni media, senza approvazione da parte dell’Azienda, che il personale di una clinica AniCura in Svizzera avrebbe raccomandato di tenere i gatti all'interno delle abitazioni e di limitare l'interazione sociale tra i cani. 

Non è vero e non è la cosa giusta da fare: il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) raccomanda anche per gli animali domestici le cautele di protezione tramite distanziamento fisico ma questo non significa che si debba limitare la socializzazione con i nostri animali da compagnia, né che si debbano tenere i gatti confinati nella propria abitazione se sono animali abituati a vivere dentro e fuori casa.

Non ci sono evidenze che facciano pensare che gli animali domestici possano trasmettere il virus all’uomo ma nel caso in cui un membro del nucleo familiare risulti positivo al COVID-19, è bene che adotti misure per ridurre al minimo il rischio di diffusione del virus in famiglia e fuori. Indossare mascherine, mantenere la distanza fisica da tutti i membri della famiglia, compresi gli animali domestici, e rispettare una rigorosa igiene sono le regole da seguire.