Abbiamo un nuovo sito

Speriamo che vi piaccia! Con tutte queste novità possono verificarsi errori, quindi ci scusiamo se un pulsante non funziona o se qualche link non è perfetto. Stiamo lavorando per mettere a posto tutto!

Impianto di Pacemaker nel gatto

Questo tipo di intervento su un gatto è delicato ed altamente sofisticato e per questo viene eseguito solo in strutture selezionate dotate di attrezzature e competenze adeguate.

Contatta un veterinario

Se ritieni che i sintomi siano giusti per il tuo animale, ti consigliamo di contattare un veterinario per un consulto.

In veterinaria l’impianto di pacemaker è il trattamento d'elezione per alcune alterazioni del ritmo cardiaco caratterizzate dalla presenza di una frequenza cardiaca bassa o di lunghe pause che possono determinare intolleranza allo sforzo fisico, perdita di coscienza, scompenso cardiaco o morte improvvisa.

Le principali aritmie in cui l'impianto di pacemaker è indicato per un gatto sono:

  • blocco atrioventricolare di secondo grado avanzato
  • blocco atrioventricolare di terzo grado
  • malattia del nodo del seno e silenzio atriale

Il pacemaker è un dispositivo di piccole dimensioni costituito da un generatore e da un elettrodo che viene posizionato a livello di ventricolo destro. Questo dispositivo permette di garantire una normale frequenza cardiaca e risolve la sintomatologia del paziente.

Questa procedura deve essere eseguita in anestesia generale.

L’elettrodo solitamente viene introdotto all’interno della vena giugulare e successivamente localizzato a livello di apice del ventricolo destro mediante tecnica di cardiologia interventistica con l'ausilio di un intensificatore di brillanza.  

Per la particolarità dell'intervento e per la sua sofisticatezza, soprattutto nel gatto, non è comune e viene eseguito solo in strutture di alta specialità e dotate di attrezzature di avanguardia. 

 

Error

An error has occurred. This application may no longer respond until reloaded.