Abbiamo un nuovo sito

Speriamo che vi piaccia! Con tutte queste novità possono verificarsi errori, quindi ci scusiamo se un pulsante non funziona o se qualche link non è perfetto. Stiamo lavorando per mettere a posto tutto!

Morsi di vipera: che fare?

Con la bella stagione e le passeggiate in montagna c'è un rischio in più: i morsi di vipera! Solitamente il cane viene morso sulle zampe anteriori o sul muso. Ma bisogna stare attenti e se succede... ecco i nostri consigli!

Quando la vipera morde inietta un veleno che può provocare una reazione più o meno violenta: dipende dalla quantità di veleno, a volte non ne viene iniettato a volte invece è molto. Il veleno di vipera provoca necrosi muscolare e coagulopatia.

Solitamente il morso è visibile come due forellini o puntini ravvicinati sulla pelle. Se è stato iniettato il veleno, la zona del morso risulta gonfia e blu-rossastra, e il gonfiore può diffondersi lungo l'arto colpito.

Bisogna stare attenti a cosa fa il cane ed evitare che si metta a litigare coi serpenti perchè la maggior parte dei casi ha gravi conseguenze. Nei casi più lievi il gonfiore si limiterà alla zona del morso, con dolori localizzati. In casi di media gravità si hanno danni agli organi. Nei casi più gravi il sangue perde la capacità di coagulare, si danneggiano i reni e il fegato, i globuli del sangue vengono distrutti e l'anemia compormette lo stato di salute del cane. Nonostante le cure, non tutti i cani sopravvivono ai morsi di vipera.

Sintomi

Dopo un grave morso di serpente, la zona si gonfia aumentando di volume ad ogni ora che passa e già nella prima ora si manifesta una grande stanchezza. 

I sintomi possono essere forte zoppicamento e dolore. 

Che cosa si può fare?

La prima cosa da fare è tenere il cane fermo e a riposo così il veleno si diffonde meno rapidamente. Se il cane è piccolo lo si può portare in braccio, e se possibile, anche i cani grandi non dovrebbero camminare. Non bisogna succhiare il sangue e non bisogna applicare ghiaccio, e nemmeno un laccio emostatico.

Dopo di che bisogna arrivare al più presto possibile dal veterinario.

Diagnosi

Normalmente la diagnosi viene stabilita se si rilevano i segni del morso e la parte si presenta gonfia e dolorante. Spesso il proprietario è stato testimone dell'accaduto e il racconto è importante per le informazioni cliniche.

Terapia dal veterinario

Se la salute generale del cane è compromessa e la zona è molto gonfia può essere necessario ricoverarlo. La terapia mira a tenere il cane a riposo, ripristinare la circolazione, stabilizzare la pressione sanguigna e alleviare il dolore. Un grave stato di shock viene trattato con sangue o plasma per aumentare il volume di sangue in circolazione.

Poiché il gonfiore in seguito a morso di vipera può essere molto doloroso, solitamente si somministra un analgesico. La terapia intensiva talvolta comporta l’iniezione di siero antivipera. Eventualmente si preleva un campione per controllare lo stato del sangue e la capacità coagulante. 

Assistenza successiva

Il recupero dopo un morso di vipera varia tra alcuni giorni e alcuni mesi. Le prime due settimane dopo un morso bisogna evitare che il cane faccia movimenti ed attività fisica. Di solito si consiglia una visita di controllo dopo una-due settimane così il veterinario effettua un nuovo controllo e se necessario anche un esame del sangue. 

 

Contatta un veterinario

Se ritieni che i sintomi siano giusti per il tuo animale, ti consigliamo di contattare un veterinario per un consulto.

Error

An error has occurred. This application may no longer respond until reloaded.