Come superare l’inverno: guida rapida per gatti felici

A volte l’inverno è duro per gli umani ma non credere che per una palla di pelo felina sia una passeggiata.

Le basse temperature e la neve costringono il gatto a stare in casa più del solito e il fatto di avere la pelliccia naturale non significa che stiano bene all’aperto.

I gatti abituati a una vita all’aria aperta possono vivere con disagio la costrizione all’interno senza i loro soliti sfoghi di energia nei prati e nei campi. Hanno bisogno di fare qualcosa e a volte fanno danni. Può finire che vogliono farsi le unghie sul divano, fare la pipì in giro per marcare il territorio e per la noia possono mangiare troppo. Anche gli umani tendono ad ingrassare durante la stagione fredda al chiuso: succede anche ai gatti che non possono neanche andare a mangiare la loro erbetta per completare con le fibre la loro dieta: per fortuna in Italia il clima può essere mite e gli inverni non durano troppo a lungo ma bisogna tener presente che ci possono essere alcuni giorni di disagio per i gatti.

Che fare?

Avere a disposizione una piantina di erba gatta ha senso: aiuta a regolare lo stomaco. Servono poi i giochi di attivazione, i tiragraffi e i castelli per arrampicarsi che intrattengono il gatto e gli permettono di sfogarsi. I gatti abituati a uscire per i loro bisogni possono rifiutarsi quando fa freddo: una lettiera in casa bisogna averla sempre disponibile con sabbia pulita per il suo eventuale uso.

Bisogna ricordare che il fabbisogno energetico diminuisce con una ridotta attività, quindi è meglio scegliere un alimento adatto con meno calorie e un buon contenuto di fibre. Il veterinario saprà consigliarti quello giusto. Sarà anche meglio dare diverse porzioni più piccole durante il giorno piuttosto che una grande. Ricorda che per natura il gatto caccia, mangia, dorme, caccia, mangia ecc. a lui non serve un piattone traboccante di cibo sempre disponibile!

I gatti abituati ad uscire devono continuare ad averne la possibilità ma devono anche poter rientrare quando fa freddo. Una gattaiola è sempre una buona idea per lasciare libero il gatto altrimenti bisogna farlo uscire solo quando sei in casa e puoi riaprirgli quando torna. Se invece non torna in tempo utile bisogna allestire un "nido" adatto in un ambiente coperto: una scatola o una cuccia con una coperta soffice così che possa trovare riparo dal freddo e dal vento.

Contatta un veterinario

errore

dev'esserci stato un errore. Ricarica la pagina per procedere.